Gli articoli di questo sito sono stati scritti da un gruppo di ricerca principale. Inoltre, una serie di articoli aggiuntivi sono opera di scrittori invitati, la cui collaborazione é indicata nei singoli articoli. Shirli Gilbert é responsabile dell’organizzazione e della struttura generale dei contenuti del sito.

Shirli Gilbert

Dott.ssa Shirli Gilbert: Prof.ssa Associata di “Jewish/ non-Jewish relations” all’Università di di Southampton. Ha ottenuto la Laurea Magistrale in Musicologia e il Dottorato di Ricerca in Storia Moderna all’Università di Oxford ed é stata ricercatrice nella “Michigan Society of Fellows” al’Università di Michigan. Il suo libro Music in the Holocaust: Confronting Life in the Nazi Ghettos and Camps (La Musica nell’Olocausto: Vite a confronto nei ghetti e nei campi di concentramento), edito da Oxford University Press nel 2005 é stato finalista nello stesso anno del Premio Nazionale del Libro Ebraico ed é stato tradotto in spagnolo e giapponese. Shirli sta attualmente lavorando a un libro basato sulle lettere di Rudolf Schwab, nel 1936 rifugiato ebreo della Germania Nazista in Sudafrica.

Shirli Gilbert

Jutta Raab Hansen ha studiato musicologia alla Humboldt University di Berlino, laureandosi nel 1976. Dopo esser stata ricercatrice per la fondazione Friedrich-Naumann tra il 1991 e il 1994, ha conseguito il dottorato presso l’Istituto di Musicologia dell’Università di Amburgo sul soggetto “Musicisti perseguitati in Inghilterra dal Nazionalsocialismo: tracce di musicisti tedeschi e austriaci nel panorama musicale britannico”, tesi edita da von Bockel Verlag Hamburg nel 1996. Ha lavorato come editor e critica musicale a Berlino e ad Amburgo. Dal 2003 vive e lavora come libera professionista a Londra, fatta eccezione per un trasferimento provvisorio in Australia (2007-2008). Scrive saggi e letture sui musicisti esiliati.

Gila Flam é nata a Haifa, in Israele, dove ha intrapreso gli studi e studiato pianoforte per 10 anni. Ha completato la Laurea Triennale e la Magistrale in Musicologia all’Università Ebraica di Gerusalemme. Nel 1988 ha conseguito il dottorato in Etnomusicologia all’Università di Los Angeles in California. É autrice di numerosi articoli e volumi sulla musica popolare israeliana e le canzoni in Yiddish, incluso Singing for Survival: Songs of the Lodz Ghetto 1940-1945 (Cantare per sopravvivere. Canzoni del ghetto di Lodz 1940-45)  edito da Illinois Press nel 1992. Il suo secondo libro (in collaborazione con Dov Noy) Hobn Mir a Nigndl sulle canzoni del ‘Trovatore Yiddish’ Nokhem Shternheim é stato pubblicato dal Centro di Ricerca Musica Ebraica di Gerusalemme nel 2000. La dott.ssa Flam ha istiuito e diretto il dipartimento musicale al Museo Memoria dell’Olocausto di Washington D.C (1989-1992). Dal 1994 ha diretto il Dipartimento di Musica e l’Archivio Nazionale Audio della Biblioteca Nazionale di Israele, arricchendone la collezione e digitalizzando i documenti (http://web.nli.org.il/en/music/Pages/default.aspx). La dott.ssa Flam tiene conferenze in tutto il mondo insegnando le canzoni e la musica Yiddish dell’Olocausto agli studenti dell’Università di Tel Aviv, dell’Università Ebraica di Gerusalemme,dell’Università di Bar-Ilan, del Teachers College di Levinsky e dell’Accademia di Musica e Danza di Gerusalemme. Gila Flam mette in scena le canzoni su cui fa ricerca, conduce studi e si occupa del lavoro sul campo tramite informatori parlanti Yiddish. Consulta produttori, cantanti e ricercatori di tutto il mondo.

David Bloch

David Bloch, fondatore e direttore del Progetto Memoria della Musica di Terezín, si è occupato della musica di Terezín per quasi 22 anni, tramite concerti con i membri del Gruppo per La Nuova Musica in Europa, Nord America, Inghilterra, Russia, Uzbekistan e Israele, spesso invitando come ospiti musicisti europei per concentri e registrazioni. È stato produttore e direttore artistico della serie CD Antologia della Musica di Terezin, si è occupato di ricerca e di conferenze (in Israele, Europa, Nord America, India e Australia), ha scritto  articoli ed è stato editore per Boosei & Hawkes/Bote & Bock, preparando una prima edizione edita delle opere di Terezín. È stato consulente musicale per un vasto numero di documentari, inclusi A Terezín Diary (Visible Pictures, 1989); The Music of Terezín (BBC Television, 1993); Goethe and Ghetto (Swedish Television Documentary on Viktor Ullmann. 1995); Prisoner in Paradise (Alliance Atlantis, Documentary on Kurt Gerron. 2002);  ha redatto il testo per Forbidden Music: Composers and the Third Reich (An In-Context Presentation/Video Program Note, New World Symphony, Miami Beach, Florida, 2004). Bloch ha insegnato per 9 anni alla Portland State University nell’Oregon e per altri 34 all’Università di Tel Aviv, Dipartimento di Musicologia, di cui é stato anche Presidente. Ha tenuto spesso seminari per insegnanti sul tema della musica di Terezín sotto l’egida di Yad Vashem e in qualità di consulente musicale. È morto nell’agosto 2010.

Lloica Czackis

Lloica Czackis è nata in Germania nel 1973 da genitori argentini ed è cresciuta in Venezuela. Ha studiato canto e direzione di coro a Buenos Aires e ha completato il praticantato alla Guidlhall School of Music & Drama di Londra sotto la guida di Vera Rosza e David Pollard, tramite una borsa di studio del British Council. Con un repertorio che va dal Rinascimento fino alle Avanguardie, si è esibita con il New London Chamber Choir nei principali festival europei di musica contemporanea, anche come performer solista. Si è esibita in numerosi recital di musica corale vocale a Buenos Aires e in Europa. Dal 1999 Lloica ha creato programmi d’esibizione sulla musica, il cabaret e il tango dell’America Latina e dell’Europa del XX secolo. Il suo show Tangele: The Pulse of Yiddish Tango, vincitore del Millennium Award, con gli arrangiamenti musicali del Maestro Gustavo Beytelmann ha continuato ad essere inserito nei festival dell’Europa, degli Stati Uniti e del Sudamerica fin dalla prima londinese del 2002. Nel 2003 ha creato Terezín Karussell, accompagnata da David Bloch al pianoforte; si tratta di un recital di tango, arte e canzoni da cabaret dei compositori di Terezín, presentato per la prima volta al Brundibár Festival di Manchester (Inghilterra) e poi riproposto in altre zone del Regno Unito, in Francia e in Argentina. Oltre alla carriera musicale, Lloica è ricercatrice in materia di tango Yiddish: nel 2005 ha conseguito una laurea in filosofia alla École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi (Scuola Superiore di Scienze Sociali). Le sue ricerche sono state pubblicate in inglese e spagnolo. Sito internet: www.lloicaczackis.com.

Guido Fackler

Dott. Guido Jochen Fackler: ha studiato Folklore, Musicologia e Etnologia all’Universitá di Friburgo in Germania. Nel 1992 èstato insignito del Premio Fraenkel in Storia Contemporanea dall’ Institute of Contemporary History and the Wiener Library di Londra, per la tesi magistrale sul Jazz a Terezín (1991). È co-autore della serie evento ‘la Musica nei campi di concentramento (1991)’, vincitrice del premio ‘Theo Pinkus’ nel 1992; ha partecipato al progetto di ricerca ‘Culture in Nazi Socialist Concentration Camps: Culture as a Survival Strategy’ (La cultura nei campi di concentramento nazionalsocialisti; una strategia di sopravvivenza) all’Universitá di Regensburg; ha conseguito il dottorato nel 1997 con 'Des Lagers Stimme' ¯ Musik im KZ [‘La voce del campo’: la musica nei campi di concentramento (Brema, 2000). Dall’aprile 1999 è Professore Associato di Etnologia Europea (Volkskunde) all’Università di Würzburg, Germania.

Rebecca Rovit

Rebecca Rovit è Professoressa Associata del Dipartimento di Teatro all’Università del Kansas dove insegna Analisi del copione, Storia del teatro, Teatro moderno tedesco e materie specifiche legate alla storiografia nell’ambito del teatro e del genocidio. Il volume Theatrical Performance during the Holocaust: Texts, Documents, Memoirs del 1999 (La performance teatrale durante l’Olocausto: testi, documenti, memorie) redatto assieme a Alvin Goldfarb è stato finalista al Premio Nazionale del Libro Ebraico. È autrice di numerose pubblicazioni sul teatro tedesco e sul ruolo delle arti performative durante l’imposizione, pubblicate sulle riviste American Theatre, PAJ, TDR, Theatre Survey, Contemporary Theatre Review e sul The Journal of Holocaust and Genocide Studies. Il suo studio sul teatro della Lega Culturale ebraica e sul repertorio nella Germania Nazista ( 1933-1941)è in corso di pubblicazione con la Iowa University Press (Studies in Theatre History and Culture, editore Thomas E. Postlewait). Pagina dell’Università dedicata: theatre.ku.edu/people/rovit_rebecca.shtml.

Alice Weinreb

Alice Autumn Weinreb è nata e cresciuta a Berkeley, in California. Nel 1999 ha conseguito la laurea in ‘Donne nella Storia’ alla Columbia University. Si è trasferita a Berlino dove ha completato gli studi in Studi culturali e Studi di genere alla Humboldt University. Nel 2009 ha conseguito il dottorato all’Università del Michigan con una tesi sulla politica del cibo e della fame nella Germania del dopoguerra. Attualmente è Assistente Visiting Professor in Storia della Germania alla Northestern University di Chicago. www.history.northwestern.edu/people/weinreb.html

 

Amy Wlodarski

Amy Wlodarski è Professoressa Associata di musica al Dickinson College (Carlisle, PA) e ha conseguito dei diplomi in musicologia alla Eastman School of Music. Il suo lavoro sulla rappresentazione dell’Olocasto nel dopoguerra è apparso in forum come il Journal for the American Musicological Society, il  Journal of MusicologyEIsler-Studie. È co-editrice, con Elaine Kelly, del volume Art Outside the Lines: New Perspectives on GDR Art Culture (Rodopi, 2011). Pagina dell’Università dedicata: http://www.dickinson.edu/academics/programs/music/Faculty/

Abigail Wood

Abigail Wood è docente universitaria di Joe Loss e di Musica Ebraica alla School of Oriental and African Studies dell’ Università di Londra. Ha completato il suo dottorato in “Canzone Yiddish nel Nord America contemporaneo” nel 2004 all’Università di Cambridge. Prima di ricoprire l’attuale posizione, ha insegnato etnomusicologia per tre anni all’Università di Southampton. Attualmente si occupa di musica Yiddish e klezmer e di musica nelle comunità immigrate in Israele. Regolarmente tiene conferenze sul klezmer e altri aspetti della musica ebraica;  fa parte del Klezfest, il programma musicale estivo dell’Istituto di Musica Ebraica di Londra.

Abigail Wood

Dov Levin è membro del ghetto clandestino di Kovno e partigiano nelle foreste della Lituania. È l’autore di Fighting Back: Lithuanian Jewry's Armed Resistance to the Nazis, 1941-1945 (Combattere: la resistenza armata ebraica al Nazismo) edito da Holmes & Meier, New York, 1985. Il Prof. Levin é attualmente Direttore del Dipartimento di Storia Orale del Contemporary Jewry Institute all’Università ebraica di Gerusalemme.

Abigail Wood

Dott.ssa Lily E. Hirsch: Assistente Visiting Professor di Musica alla Cleveland State University. Ha frequentato il Conservatorio di Musica all’Università del Pacifico a Stockton,in California, dove nel 2001 ha conseguito a pieni voti una laurea in Musica in una disciplina di storia della musica.  Alla Duke University, ha completato gli studi magistrali e il dottorato in musicologia alla fine del 2006. Ha pubblicato articoli nelle riviste Philomusica, nel Journal of Popular Music Studies ed é in procinto di pubblicare anche sul Musical Quarterly. Ha presenziato alle conferenze nazionali sia dell’ American Musicological Society  che della Society for Ethnomusicology. Ha ricevuto supporto accademico di ricerca dal DAAD, storico istituto tedesco, nonché dall’Istituto Leo Baeck.  Attualmente sta lavorando a un libro sulla Lega Culturale Ebrea (Jüdischer Kulturbund) con l’Università del Michigan.

Abigail Wood

Joseph Toltz ha completato nel 2010 la sua tesi di dottorato “La testimonianza segreta: l’esperienza musicale e la memoria nei sopravvissuti all’Olocausto” all’Università di Sydney. Più recentemente è stato ricercatore assieme a Barbara e Richard Rosenberg del Centre for Advanced Holocaust Studies, al Museo Memoria dell’Olocausto degli Stati Uniti dove ha investigato sulle registrazioni delle testimonianze dal progetto del Dott. David Border risalente al 1946 nei campi profughi dell’Europa. Oltre a scrivere articoli sulle testimonianze in materia di musica, Joseph ha anche contribuito ad un libro sulla band elettronica Kraftwerk e sulle pratiche spirituali. Cantante professionista che continua a cantare nell’unica ensemble corale di Sydney, Cantillation, per 13 anni é stato Cantore e Direttore di Cura Pastorale alla Emanuel Synagogue, la più grande congregazione ebraica non ortodossa in Australia. Attualmente tiene conferenze e svolge attività di tutorato alla University of Western Sydney e al Conservatorio di Musica della Sydney University.

Abigail Wood

Geoffrey Shishler è stato rabbino della sinagoga di New West End di Londra dal 2000. Si é formato al Jews’ College di Londra e ha iniziato la carriera come cantore officiante a servizio di molte congregazioni. Rabbi Shisler ha insegnato musica cantoriale al Jews’ College per 11 anni e recentemente ha pubblicato il volume 'Shiru Lo Shir Chadash' - 'Sing to Him a New Song' (‘Cantagli una nuova canzone’), un libro di brani originali da usare in sinagoga, a casa e a scuola. Sito Web: www.geoffreyshisler.com

Abigail Wood

Tina Frühauf è Assistente Professoressa Aggregata di Musica alla Columbia University ed editrice al Répertoire International de Littérature Musicale di New York. Il suo lavoro scolastico esplora la musica ebraica della Diaspora in Occidente e ultimamente anche la danza. Le sue opere in tedesco e in inglese includono articoli pubblicati in Musica Judaica, Music and Art e in Orgel International, inclusi numerosi capitoli e contributi enciclopedici sulla cultura musicale tedesco-ebraica con l’organo, il pianoforte e il violino. É autrice di The Organ and Its Music in German-Jewish Culture (L’Organo e la sua musica nella cultura tedesco-ebraica), edito nel 2009 da Oxford University Press a New York. Sito web: http://www.tinafruehauf.com

Abigail Wood

Sophie Fetthauer ha studiato Musicologia e Letteratura tedesca all’Università di Hamburg e dal 1996 é ricercatrice all’interno del gruppo di studio „Exilmusik“ (Musica dell’Esilio) con numerose pubblicazioni (Das „Reichs-Brahmsfest“ 1933 in  Hamburg. Rekonstruktion und Dokumentation, 1997; Lebenswege von Musikerinnen im „Dritten Reich“ und im  Exil, 2000, Music). Nel 1998 é stata assegnista di ricerca per la casa discografica Deutsche Grammophon per la pubblicazione del libro Deutsche Grammophon. Geschichte eines Schallplattenunternehmens im „Dritten Reich“ (2000). Dal 2000-2002 é stata insignita di una borsa di studio per dottorato dalla fondazione accademica Friedrich Ebert  Stiftung per la pubblicazione Musikverlage im „Dritten Reich“ und im Exil (2004). É stata assistente editoriale all’università Musik and Theater Hamburg (Musica e Genere in Internet) e dal 2005 all’istituto di Scienze Musicali di Amburgo (Lexikon verfolgter Musiker und Musikerinnen der NZ-Zeit. Sito internet: www.lexm.uni-hamburg.de/content/below/index.xml).

Abigail Wood

Suzanne Snizek é laureata in Musica all’Università della Louisiana a Bloomington e alla University of Arts di Philadelphia. Sta completando il suo dottorato alla British Columbia di Vancouver (BC, Canada). L’argomento di ricerca della sua tesi é la cultura musicale all’interno dei campi di concentramento inglesi della Seconda Guerra Mondiale, con uno sguardo particolare su Huyton, Hutchinson e i campi centrali. Dal 1999 al 2004 é stata membro di facoltà alla University of Arts: é stata nominata visiting professor di musica alla University of Victoria, BC (Canada) per l’anno accademico 2011-12. Ha tenuto molte conferenze sia in Canada che in Inghilterra, cosí come lezioni pubbliche-recitazioni relative all’argomento. Il suo capitolo sull’argomento della musica nei campi di concentramento inglesi della Seconda Guerra Mondiale sarà pubblicato per Exilarte entro quest’anno. Recentemente si é presentata in Francia (novembre 2011) alla École Militaire (Scuola Militare). Ha suonato Huyton Suite Trio di Hans Gál e presentato un articolo relativo a “Captivité: Archives et Memoires” ( conferenza interdisciplinare tenuta dall’istituto Histoire du Temps Présent di Parigi unitamente alla London School of Economics). Ha presieduto anche una conferenza interdisciplinare a Cambridge (UK) nell’aprile 2010 e ha contribuito al libro Creativity behind Barbed Wire ( La creatività dietro il filo spinato) pubblicato da Routledge nel marzo 2012. Essendo musicista performer, ha raggiunto una carriera attiva ed eclettica, suonando assieme a ensembles negli Stati Uniti, in Francia, Taiwan e Canada. Queste includono perfomances con The Denver Symphony, the Moody Blues, the National Symphony of Taiwan (ESO), Roger Daltrey, the Bel Canto Opera Company e the Chamber Orchestra of Philadelphia. Ha registrato per i canali televisivi HBO, Kindermusic International e ESPN.

Abigail Wood

Tim Locke lavora stabilmente a Lewes, in Gran Bretagna. É cresciuto nel sud di Londra, ha studiato all’università di Cambridge dal 1977 al 1981. Sin dal 1985 ha lavorato come scrittore ed editore freelance, specializzandosi nella letteratura di viaggio, specialmente sulla Gran Bretagna ma anche sull’Europa e l’America. Ha scritto anche storie per bambini sulla vita durante il periodo romano e quello vittoriano; recentemente ha scritto una guida sullo Slow Tourism nel Sussex e nel parco nazionale South Downs. Sua madre Ruth Locke (nata Neumeyer) venne in Inghilterra nel 1938 con l’azione Kindertransport (tesa ad accogliere i bambini ebrei nel Regno Unito) e vive ancora nella stessa casa dove nacque Tim nel 1958. Essendo nipote del compositore e vittima dell’olocausto Hans Neumeyer, anche lui é un appassionato di musica – nonché accompagnatore e partecipante a gare di professionisti e dilettanti. Blog: http://ephraimneumeyer.wordpress.com/

Abigail Wood

Dott. Ben Winters: docente di Musica alla Open University. Ha completato il dottorato all’Università di Oxford nel 2006 e ha svolto il ruolo di ricercatore presso la City University di Londra e presso l’Institute of Musical Research dell’Universitá di Londra. É autore di Erich Wolfgang Korngold’s The Adventures of Robin Hood: A Film Score Guide (“Guida alla colonna sonora”) pubblicato da Scarecrow Press nel 2007 e ha scritto di musica cinematografica e Korngold in riviste come Music & Letters, Journal of the Royal Musical Association, Interdisciplinary Humanities e Music, Sound, and the Moving Image. Recentemente ha completato un articolo sull’esilio di Korngold a Hollywood pubblicato nel primo volume dell’annuario ExilArte, edito da Erik Levi. Pagina di dipartimento della Facoltà dedicata: http://www.open.ac.uk/Arts/music/bwinters.shtml

Abigail Wood

Dott.ssa Julianne Brauer: scienziata e ricercatrice al Max Planck Institute for Human Development, Center for History of Emotion (Istituto Max Planck di Sviluppo Umano, Centro di Storia Emozionale). Tiene corsi sulla musica nei campi di concentramento e sull’Educazione all’Olocausto rispettivamente all’Università delle Arti e alla Libera Università di Berlino. Ha studiato Storia Moderna e Musicologia all’Università di Humboldt e all’Università di Bielefeld. Nel 2007 ha completato il dottorato in Storia alla Libera Università di Berlino con una ricerca sulla Musica nel campo di concentramento di Sachsenhausen (Metropol Verlag, Berlino 2009). A parte la musica e le emozioni, la sua ricerca include l’argomento musica e  tortura nel corso del Novecento.

Abigail Wood

Daisy Fancourt ha studiato Musica al collegio Christ Church di Oxford dove é stata Academic and Joan Conway Performance Scholar laurandosi (con un livello First) nel 2011. Ora sta studiando per conseguire la laurea magistrale in Musicologia al King’s College di Londra. I suoi interessi includono analisi, musica cinematografica e storia francese con un interesse particolare per le opere di Poulenc. Ha lavorato a diverse ricerche, inclusa la partecipazione a una conferenza a Parigi nel 2011 sul ruolo del tango nelle relazioni internazionali. Verrá pubblicato un suo articolo sulla rivista Schumann in Nineteenth Century Music Review.

Abigail Wood

Aleeza Wadler é la fondatrice e la direttrice artistica del Motyl Chamber Ensemble. All’età di sedici anni debutta con la Brooklyn Philharmonic esibendosi nel Concerto per violino in mi minore op. 64 di Mendelssohn. É una musicista da camera e ha partecipato a festival musicali in tutto il mondo inclusi lo Aspen Music Festival, il Tanglewood, il Kent Blossom and il New York String Orchestra Seminar. Aleeza ha suonato con la North Carolina Symphony Orchestra, con ALEA III a Boston e con la International Symphony Orchestra di Israele. É laureata alla Indiana University School of Music  e ha una laurea magistrale in Musica della Manhattan School of Music dove ha studiato con Sylvia Rosenberg. Aleeza ha svolto una tesi dal titolo “Strings in the Shadows: A Portrait of Three Violinists in the Terezin Concentration Camp" (Corde nell’ombra: ritratto di tre violiniste nel campo di concentramento di Terezin) per il conseguimento del Dottorato in Arti Musicali all’Universitá di Boston. Aleeza ha presentato ricerche sul tema Musica e Olocausto alla Conferenza Nazionale del College Music Society, a incontri regionali e a conferenze internazionali.

Abigail Wood

Alexander (Sender) Botwinik, figlio di sopravvissuti all’Olocausto, é cresciuto a Montreal, dove ha studiato musica ed educazione alla McGill University. Ha insegnato musica e canto ai bambini dal 1987 – per sette anni a Montreal e in seguito nell’area di Philadelphia. Ora insegna  al Har Zion Temple. Alex coordina il coro giovanile annuale Zimria sponsorizzato dalla United Synagogue of Conservative Judaism , é direttore di un coro della comunità ebraica  indipendente ed istruttore di Yiddish all’Università della Pennsylvania. Alex ha lavorato 16 anni per produrre From Holocaust to Life: New Yiddish Songs (Fun khurbn tsum lebn: Naye yidishe lider) pubblicato nel 2010 dalla Lega per l’Yiddish di New York. Questo libro include le 56 composizioni del padre David, compilate e incise dal figlio. Negli ultimi anni, Alex é stato impegnato nella promozione e nell’esibizione di concerti basati sulle opere del padre David. http://botwinikmusic.com

Abigail Wood

Hungarian-born Agnes Kory is the founder and director of the Béla Bartók Centre for Musicianship (BBCM, www.bbcm.co.uk), London, which offers specialised music studies and fosters scholarship. She is a teacher, performer, and researcher in historical musicology and holds degrees from the Béla Bartók Conservatoire Budapest, Royal Academy of Music London, and the University of London. In May 2006 she was awarded the Béla Bartók Memorial Prize and in February 2007 she received the Pro Cultura Hungarica award. Prior to her BBCM work, she was principal cellist with the Royal Ballet, Royal Opera House (1970-72) and cellist with the English National Opera (1974-87). She has also given numerous solo and chamber music recitals, conducted choral and instrumental concerts, and led study trips to Budapest, Bayreuth and St. Petersburg.

Tony Stoller is a doctoral student in the Media School at Bournemouth University, studying the history of classical music radio in the UK between 1945 and 1995. He is Chair of the Joseph Rowntree Foundation and the Joseph Rowntree Housing Trust, a member of the Competition Commission and the editor of the Friends Quarterly. He was previously Chief Executive of the Radio Authority, the commercial radio regulator, and his book, Sounds of Your Life, provides the only complete history of Independent Radio in the UK (John Libbey Publishing, 2010).

Harvey Sachs is the author of Music in Fascist Italy (London: Weidenfeld & Nicolson 1987; New York: W. W. Norton 1988; and in an updated Italian edition, Milan: Il Saggiatore 1995). His many books include biographies of Arturo Toscanini and Arthur Rubinstein. He is currently on the faculty of the Curtis Institute of Music in Philadelphia and is the New York Philharmonic’s Leonard Bernstein Scholar-in-Residence. http://www.harveysachs.com/ Photo: Alexander Lewis, New York.

Abaigh McKee is a PhD candidate at the University of Southampton, studying with Dr Shirli Gilbert and funded by a studentship. She is researching ballet music in Paris during the Nazi Occupation. Before beginning her PhD, Abaigh studied music at the University of Sheffield where she received a BMus (2013) and MMus (2015), researching ballet music in Paris and London during the first half of the twentieth century.